• «Pare che dorme». L'iperbolica parabola di Spelacchio, l'abete più sfigato di Roma
«Pare che dorme». L'iperbolica parabola di Spelacchio, l'abete più sfigato di Roma

«Pare che dorme». L'iperbolica parabola di Spelacchio, l'abete più sfigato di Roma

Come un Pasquino moderno, così #Spelacchio risveglia l'ironia surreale, affettuosa ma pur sempre irriverente del pubblic o romano che gli rende omaggio come fosse l'ottavo re di Roma che cinto d'alloro - non sulla sommità, ma ai piedi - languido e mesto "Pare che dorme". "Pare che dorme" è forse il messaggio più eloquente fra quelli scritti e fissati ai rami della siepe di alloro che cingeva i "piedi" di #Spelacchio: tre parole e i puntini di sospensione stigmatizzano la vena satirica e irriverente che caratterizza il popolo romano. "Pare che dorme" è il libro che raccoglie quanto hanno scritto su di "Lui" e quanto "Lui" ha detto su di noi! Vedi di più