• Con gli occhi rivolti al cielo. Paesaggi infernali e mondani nella letteratura medievale
Con gli occhi rivolti al cielo. Paesaggi infernali e mondani nella letteratura medievale

Con gli occhi rivolti al cielo. Paesaggi infernali e mondani nella letteratura medievale

A partire dalla recente cronaca, l'opera si propone di analizzare i principi fondanti l'oltretomba dall'antichità fino a ll'avvento del cristianesimo, con una particolare attenzione agli elementi naturali carichi di simbolismo e fondamentali per il sacro come alberi, monti, foglie, fiumi, animali... Il nucleo centrale rimane il Medioevo: le tematiche sociali più rilevanti espresse dalle visioni vengono rapportate alla dimensione storica medioevale, con uno specifico approfondimento rispetto ai temi della dimensione umana e familiare, in un continuo rimando sia con la Commedia dantesca, e con la imprescindibile figura di Dante, quanto con i testi medioevali di Giacomino, Bonvesin e di altri predicatori. Infine, viene esplorato l'aldilà nelle sue dinamiche relazionali con l'umanità: Lucifero, i diavoli, i demoni antichi, i mostri, i santi, gli angeli, la donna, vengono indagati nel loro ruolo sia secondo la dottrina ufficiale sia rispetto al folclore, che tende a rielaborare queste figure in modo originale. Vedi di più