• Sotto il vulcano
Sotto il vulcano

Sotto il vulcano

Un grande evento letterario, il capolavoro di Malcom Lawry in una nuova traduzione. "Una delle storie d'amore più strugg enti mai apparse in un romanzo degli ultimi cento anni: Sotto il vulcano, ovvero la storia del console Firmin (santo e alcolizzato) e di sua moglie Yvonne, del loro perdersi e ritrovarsi, e amarsi ancora senza riuscire più a raggiungersi sotto il sole implacabile del continente americano" - Nicola Lagioia, La Stampa Nel 1947, dopo dieci anni di lavoro e rifiuti editoriali, di sbornie furiose e disavventure assortite (compreso un incendio dove il manoscritto rischiò di andare perduto), usciva sul mercato anglosassone il secondo libro di uno scrittore inglese poco noto. L'autore era Malcolm Lowry e il romanzo s'intitolava «Sotto il vulcano». Venne subito acclamato come un capolavoro e, nel giro di poco tempo, diventò prima un classico moderno e poi un film di John Huston. Raccontava la storia maledetta di un ex console britannico di stanza in una città immaginaria del Messico e delle sue ultime ore di vita - nel Giorno dei Morti del 1938 - insieme a una moglie, innamorata ma infedele, e a un fratellastro, idealista ma sleale. E, soprattutto, con uno stile epico e modernista insieme, raccontava una vita in compagnia dei demoni dell'alcol e dei fantasmi del passato, all'ombra di un minaccioso vulcano e del fatalismo messicano. Vedi di più