• Vita, arte e rivoluzione. Lettere a Edward Weston (1922-1931)
Vita, arte e rivoluzione. Lettere a Edward Weston (1922-1931)

Vita, arte e rivoluzione. Lettere a Edward Weston (1922-1931)

"...metto troppa arte nella mia vita - troppa energia - e di conseguenza non mi resta molto da dare all'arte." E' uno de i brani tratti dalle lettere che la fotografa Tina Modotti, immigrata negli Stati Uniti nel 1913, scrisse al fotografo americano Edward Weston. Le lettere, scritte tra il 1922 e il 1931, coprono l'intero periodo della sua formazione di fotografa nel Messico postrivoluzionario insieme a Weston, il suo avvicinamento alla politica del partito comunista messicano, la prigione e l'espulsione dal Messico, fino all'esilio a Berlino e l'arrivo a Mosca, dove la Medotti cesserà di fotografare per dedicarsi a tempo pieno nel Soccorso Rosso Internazionale. Vedi di più