• Non molto lontano dal centro
Non molto lontano dal centro

Non molto lontano dal centro

I primi anni Settanta, periodo durante il quale si metabolizzano, lentamente e non senza traumi, i grandi stravolgimenti delle stagioni appena trascorse. Tradizione e modernità convivono e, a volte, confliggono. Il passato è ancora ben radicato nella vita quotidiana e condiziona certamente l'opinione di molti. Alcuni, fuori dal coro, sono additati come indesiderati. Altri, come pericolosi. Diverse storie si intrecciano e un ragazzo cresce sullo sfondo di questo fermento. È lui che osserva, partecipandovi, la vita di un condominio della prima periferia di una città del Nord. Non molto lontano dal centro, appunto. In una dimensione urbana modesta che non ha ancora l'audacia di definirsi metropolitana. Lo fa dalla finestra della sua camera, dalla strada, dalle scale. Si incanta e si interroga. Attende e scopre. Vedi di più