• Il tiranno e il dinasta. Gela da Ippocrate a Gelone
Il tiranno e il dinasta. Gela da Ippocrate a Gelone

Il tiranno e il dinasta. Gela da Ippocrate a Gelone

Questo studio getta luce su eventi relativi alla formazione e al consolidamento della tirannide geloa, nell'età di Ippoc rate e Gelone. A partire da una chiarificazione delle molteplici implicazioni semantiche del termine "tyrannis", il libro ricostruisce-richiamandosi a diverse fonti letterarie: Erodoto, Tucidide, Pindaro-la storia della tirannide a Gela, da Cleandro a Ippocrate sino a Gelone, fondatore a Gela, e successivamente a Siracusa, della dinastia dinomenide. Il grande interesse della tradizione storiografica antica verso tale personaggio è andato focalizzandosi per lo più sugli aspetti autoritari, negativi, sottovalutando l'importanza che la costruzione di un dominio territoriale ebbe per gli sviluppi futuri della grecità siceliota e occidentale in genere. In realtà la dinastia dinomenide definì il profilo di una importante operazione statuale che comprende l'ampio ricorso al mercenariato, il rapporto con il "nemico" dei Greci di Sicilia, la potenza di Cartagine, e l'auto-rappresentazione stessa del tiranno geloo e dei suoi successori quali difensori e guida politica e spirituale della grecità isolana e, più in generale, mediterranea. Vedi di più