• Marineria dell'isola d'Elba. Dall'età napoleonica alla fine della Toscana lorenese
Marineria dell'isola d'Elba. Dall'età napoleonica alla fine della Toscana lorenese

Marineria dell'isola d'Elba. Dall'età napoleonica alla fine della Toscana lorenese

Il presente volume attraversa gli anni che, dal 1804 al 1859, videro l'Elba parte dell'impero francese, stato indipenden te sotto Napoleone e dominio dei Lorena, fino alla loro caduta e all'unificazione della Toscana con il Regno di Sardegna. In questo arco di tempo di verificò un progressivo aumento delle rotte possibili e una costante evoluzione tecnica del naviglio. Per i centri dove la gente di mare prevalse, si ebbe la nascita di grandi capitali e l'innalzamento generalizzato del livello di vita. La stagione migliore cominciò negli anni trenta, scomparsa la minaccia barbaresca; con l'equilibrio tra le potenze sancito nel Congresso di Vienna; la nascita di nuove nazioni dal crollo degli imperi coloniali e dalla sensibilità del Granducato alle ragioni dell'industria e del commercio. Da allora i bastimenti elbani si divisero tra le vecchie destinazioni sulle coste del Mediterraneo alle nuove nell'Atlantico per portarsi in America, Colombia, Argentina, Antille, o nell'Europa settentrionale. Nel 1858, 3585 erano i lavoratori di mare elbani. I bastimenti erano 216. Numeri di grande rilievo per decifrare il libro della storia elbana. Vedi di più